Il Rodano e i commerci dell'antichità – riflessioni sparse

Rodano archeologia

Il Rodano fu` sicuramente fondamentale per i commerci che dall`interno (Svizzera-Francia attuali) si aprivano al Mediterraneo e viceversa.
Cosa molto importante da sottolineare in questo contesto Gero e` anche la rilevanza del Fiume Ebro (secondo fiume della Spagna dopo il Tago) nella ricostruzione storica a partire dal “Neolitico” che ha un corso lunghissimo e in parte navigabile, il quale dalla zona “Basca” rappresentata dalla regione di Tudela (primo tratto navigabile) fluiva verso il delta Mediterraneo (Tarragona) in corrispondenza all`incirca delle Baleari.
Inutile sottolineare la facile associazione Sardegna-Baleari in chiave archeologica ma soprattutto la nutrita presenza di reperti sardi ritrovati a Tarragona e Teruel nell`entroterra come del resto in quasi tutta la zona costiera mediterranea comprese Huelva, Málaga, Cádiz.
In conclusione invito tutti a riflettere come il fiume Ebro segnasse un confine strategico tra impero “Punico” e impero “Romano”, ancora una volta una distinzione netta tra due culture, quella Nordafricana-Portoghese-Spagnolo-Sardo legate a doppio filo lungo millenni e il resto dell`Europa continentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*