Accettazione dei cookie



Il museo civico medievale – Bologna (palazzo Chisilardi)




Il canale delle moline a Bologna

Se siete a Bologna e state cercando un museo da guardare, vi consiglio di prendere questo in considerazione.

Il Museo Civico Medievale ha sede, dal 1985, presso palazzo Chisilardi, uno degli esempi più belli dell’architettura bolognese di epoca rinascimentale. L’edificio sorge nell’antica area del foro romano e nel luogo dove venne costruita la Rocca dei vicari imperiali, collocata a ridosso delle Mura di Selenite del V secolo- Sui resti dell’antica rocca, distrutta nel 115, furono successivamente edificate le case di alcune famiglie aristocratiche che vissero in questo luogo trail Duecento e il Trecento. Tra queste spicca il casato dei Conoscenti, fautori della torre visibile nel cortile.

Nel 1483 Bartolomeo chisilardi, ricco notaio e cancelliere della magistratura cittadina, acquistò i pre esistenti edifici per realizzare la propria dimora seguendo i nuovi dettami dell’epoca, e ne affidò la costruzione a Zilio Montanari.

Dove si trova il museo:

via Manzoni 4, 40121, Bologna
cap 40010

Nella corte interna, oltre alla torre, svettano quattro mensoloni in arenaria, abbelliti da decorazioni a motivi floreali. Al piano terra sono conservati alcuni oggetti della “Wunderkammer” secentesca di Ferdinando Crispi, le opere dell’Istituto delle Scienze (1700), della collezione Palagi (inizi ‘800) e del museo etnografico (fine ‘800), con reperti provenienti da India, Cina, Giappone e Sudamerica.

Nelle altre sale sono visibili, oltre a sculture (tra cui le celeberrime “Arche dei Dottori), avori e oreficeria dell’alto e basso medioevo, importantissimi capolavori come il “Bonifacio VIII” e il “Piviale anglicano”, il piano interrato conserva notevoli sculture (Jacopo della Quercia, Giovanni di Balduccio, ecc) e le lastre tombali esemplari dal XIV al XVI sec.

Negli ambienti del primo piano si succedono, scandite con criteri prevalentemente tipologici, le ricche collezioni di bronzetti (tra cui il Gianbologna, Bernini e Algardi) armi, armature, avori, codici miniati, vetri e vetrate, di provenienze ed epoche diverse, ma poste in raporto con la storia della città sino alle soglie dell’Età moderna. Sempre al primo piano, inoltre, è esposta una nutrita collezione di manufatti islamici (ceramiche, armi, metalli, ecc).

Busto di papa Gregorio XIII, bronzo di Alessandro Menganti (Immagine da Wikipedia)
Giambologna, modello per il Nettuno, 1567 (Immagine da Wikipedia)

Video sul museo civico medievale di Bologna:

Vota questo articolo
[Voti: 0   Media: 0/5]

More Like This


Categorie


Monumenti

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it