"Il cavaliere del leone" – Riassunto della trama (Yvain) – letteratura francese medioevale

_______

Il cavaliere del leoneIntroduzione al “Cavaliere del Leone”

Yvain, detto anche “Il Cavaliere del Leone” è un romanzo cavalleresco di Chrétien de Troyes. “Il Cavaliere del Leone” è un altro nome per Sir Yvain, relativo ai cavalieri della Tavola Rotonda.

Scritto intorno 1176 in ottonari, l’opera di Chrétien de Troyes trova ispirazione nella “materia di Britannia”, e probabilmente dalla stessa fonte del racconto di Owein (detto anche “Le Conte de la Dame à la fontaine”), composto da una fonte comune che non resta alcuna traccia. L’opera è conosciuta attraverso nove manoscritti differenti.
Il romanzo ha ispirato l’autore Hartmann von Aue che ha adattato l’opera in tedesco con il titolo di Iwein.

Riassunto della trama di “Yvain” – “Il cavaliere del leone”

La storia inizia alla corte di Re Artù dove Calogrenant il cavaliere racconta la sua storia: mentre era alla ricerca di avventure, venne una sera ospitato in un castello, il cui signore del maniero gli spiegherà come trovare quello che cerca; gli indicherà una strada dicendo di seguirla finchè non avrà visto un contadino, che gli mostrerà la via per arrivare a una splendida fontana all’ombra di un pino. L’uomo che avrà il coraggio di versare l’acqua della fontana sotto il portico provocherà una tempesta di violenza senza precedenti, immediatamente seguita da altre meraviglie. Il giorno successivo Calogrenant farà come suggerito.
La tempesta, una volta innescata, distruggerà i raccolti del paese e causerà la morte di ogni uomo, donna o bambino fuori casa.
Una volta placatasi la tempesta ci sarà la meraviglia: un numero incalcolabile di uccelli dal bel canto si poserà sul pino.
Sorgerà poi un cavaliere nero che combatterà Calogrenant, che umiliandolo gli ruberà il cavallo, costringendolo a tornare indietro a piedi.

La regina Ginevra, risvegliata e appassionata dalla storia, ascolta con attenzione. Yvain dice di voler vendicare l’affronto a suo cugino Calogrenant e decide di andare nella foresta di Brocéliande; arrivato alla fontana, e combatte Esclados il cavaliere rosso. Questo, ferito a morte, fugge. Yvain prosegue il cammino ma viene imprigionato in un castello. Attraverso una serva, Lunete, che gli dona il manello dell’invisibilità, Yvain riuscirà a fuggire ai servi che cercano di finirlo. Yvain aveva incontrato prima Lunete, che ricambiò così la sua gentilezza.

Nel castello, si innamora di Laudine, Lady Landuc, vedova di Esclados il rosso e ottiene di incontrarla, convincendola di aver bisogno di un cavaliere come lui per proteggere la fontana. Si sposano. Artù arriva con la sua corte e, dopo aver riconosciuto Yvain, banchettano.
Ma gli amici di Yvain gli consigliano di andare ai tornei: non deve smettere di compiere prodezze per continuare a garantire il suo onore. Laudine è d’accordo ma a una condizione: Yvain deve tornare entro un anno.

Ma un anno dopo, Yvain non è ancora a casa perché ha dimenticato la sua promessa. Laudine manda un messaggero per annunciare che non vuole vedere più Yvain. Il cavaliere, pazzo dal dolore, vaga nella foresta con i vestiti stracciati per mesi perdendo la ragione.

Una signora lo vede e decide di donargli un magico unguento realizzato dalla fata Morgana che gli permette di recuperare la ragione.
Al risveglio, Yvain si mette i vestiti trovati accanto e riprende il cammino.

Sulla sua strada, è testimone di una lotta tra un leone e un serpente sputa-fiamme gigantesche. Sceglie di aiutare e salvare il leone, perché si dice che il serpente sia malvagio. Il leone lo seguirà per questo ovunque e lui prenderà il nome di “Cavaliere del leone”.

Yvain contro il drago
Yvain contro il drago

Ritroverà poi Lunete, la serva, chiusa in una volta e condannata perché è falsamente accusata di aver tradito la sua padrona. Yvain promette di difenderla. Prima però, trova rifugio in un castello minacciato da Harpin, il colosso della montagna; Yvain, con l’aiuto del suo leone, uccide il gigante arrogante. Tornato al castello di Laudine, dove nessuno lo riconosce, salva Lunete. Un’altra signora viene poi a chiedere il suo aiuto perché la sorella vuole diseredare la sua: ha bisogno di un cavaliere per difenderla.

Owain trascorre la notte in un castello maledetto, dove tutti i cavalieri periscono a causa di due demoni. Con l’aiuto del suo leone Owain uscirà vittorioso dallo scontro con queste due creature del male e dovrà onorare la sua promessa di aiutare la ragazza diseredata.

Il cavaliere del leone riassunto
Scontro di Yvain con il valoroso Gauvain

Yvain ritorna nel regno di Artù e partecipa a una feroce battaglia iniziata tra i due cavalieri che difendono le due sorelle. Yvain lotta contro un cavaliere estremamente valoroso e capace che gli crea notevoli difficoltà, che scoprirà poi chiamarsi Gauvain.
Re Artù, riconoscendo il loro pari valore, porrà fine alla lotta e metterà le sorelle d’accordo. Grazie al potere di persuasione e astuzia di Lunete, Yvain riesce ancora ad ottenere un colloquio con Laudine alla quale chiede di essere il custode della fontana magica. Lei lo perdona e gli assicura il suo amore e ora possono vivere felici.

Yvain il cavaliere del leone riassunto

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Francese letteratura

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it