I sette peccati capitali nella tradizione medievale e nell’inferno dantesco

_______

Breve analisi canto 23 inferno dante alighieri

Parliamo dei sette peccati capitali nel medioevo partendo anzitutto dalla commedia dantesca.

Disporre il purgatorio secondo uno schema sui peccati comporta differenze fondamentali che vanno al di la: dal piano naturale al religioso. Nell’inferno viene punito l’atto, ma se uccido e mi pento nel Purgatorio purgo la pulsione che mi ha spinta all’atto e nei nostri atti ci sono più pulsioni. Passaggio da atto a pulsione: siamo già in un regno in cui è più marcata l’analisi psicologica perchè il purgante deve fare i conti con la pulsione che l’ha spinto a quell’atto. C’è più attenzione alla dimensione psicologica. Nell’Inferno il dannato è bloccato nel luogo dove sconta il suo atto mentre nel Purgatorio i personaggi passano da una cornice all’altra perchè questi hanno avuto più pulsioni, le fanno tutte le cornici a seconda di quanto è stata forte la loro pulsione. L’Inferno è il regno dell’eternità, il Purgatorio del movimento e modificazione. Il Purgatorio è all’aria aperta, qui c’è alternanza di giorno e notte e la notte è momento di inquietudine (non si procede perchè è momento di assenza di Dio) e il tempo delle anime purganti è scandito in mesi anni e secoli. Lo stesso Dante è soggetto a questo progresso, il che cambia i rapporti con i personaggi: nell’Inferno Date è superiore ma con i purganti è diverso, perchè queste sono anime salve che un giorno raggiungeranno l’Empireo e allo stesso Dante all’inizio del Purgatorio gli vengono incise 7 P progressivamente cancellate→ Dante si sta purgando. Molte pene dei purganti sono condivise da Dante.

Tre esempi:

  • -superbi devono procedere con un masso sulla schiena e guardare per terra e Dante per poter interagire deve camminare anche lui curvato, non a casa Dante dice che quando un giorno tornerà nel Purgatorio la cornice dei superbi è quella che dovrà affrontare più a lungo
  • -iracondi devono camminare in un fumo spessissimo urticante, anche Dante è immerso in questo fumo che lo acceca
  • -lussuriosi che sono costretti in mare di fuoco, Dante per poter procedere è costretto anche lui a passare nel fuoco.

Quindi Dante è un purgante in cammino e che deve fare un proprio percorso di purificazione che è anche un fare i conti con il proprio passato. Vedremo che Dante nel Purgatorio incontra dei personaggi che lo costringono a riflettere sul suo passato e su alcune fasi poetiche, non a caso il suo percorso si conclude nel Paradiso Terrestre dove vi è Beatrice, ma l’incontro con lei è diverso perchè lei lo costringe ad un atto di pentimento formale, una confessione come sacramento sul proprio passato, sul tradimento compiuto nei confronti della stessa dopo la sua morte, tradimento amoroso intellettuale. Questo percorso porta Dante ad accedere al Paradiso come uomo purificato.
Qual è la progressione dei peccati capitali? Sul principio dell’amore. Nell’Inferno l’etica è tripartita, e anche il Purgatorio è tripartito ma la logica che lo tripartisce è l’amore: le prime 3 cornici sono caratterizzate dall’amore con oggetto sbagliato, la 4 dalla pochezza di amore, le ultime 3 dall’eccesso di amore. Perchè l’amore? La commedia si conclude con un verso famoso “Amore che muove il sole e l’altre stelle” quindi Dio è amore, ma amore è anche il meccanismo che spinge l’uomo alla ricerca di Dio o al contrario lo fa deviare e cadere nel peccato. L’uomo ha una spinta innata verso l’amore e a seconda della direzione in cui si rivolge l’uomo si salverà o sarà dannato. L’Inferno inizia con i lussuriosi e il purgatorio finisce con i lussuriosi: ai due estremi si pone l’amore, quindi l’amore è l’elemento meno colpevole, non a caso l’ultima cornice del Purgatorio cioè la più vicina al Paradiso, è dei lussuriosi.
Abbiamo una topografia che si polarizza: nel fondo dell’Inferno vi è il ghiaccio, in cima al Purgatorio abbiamo il fuoco. Il fondo dell’Inferno è anche il centro del cosmo dantesco cioè il punto più lontano da Dio.

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


letteratura

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it