Haiku non famosi da leggere: scopri i vari autori

_______________

____________________
 
 
 
 
 

Gli Haiku come genere di poesia iniziarono ad essere popolari durante i secoli dal IX al XII in Giappone; per leggere dei vecchi esempi di poesie di haiku non famose potresti leggere i primi versi dei tanka” del IX secolo.
Sotto comunque abbiamo raccolto alcuni esempi di Haiku non famosi da leggere; ad ogni modo se vuoi conoscere qualcosa di nuovo e moderno nel genere haiku potresti dare un’occhiata agli scritti haiku di Kerouac: moderni, con un tocco beat e poco famosi.

A proposito, non dimentichiamoci anche di Takahama Kyoshi! Le sue poesie Haiku puoi leggerle qui.

Haiku non famosi da leggere

Natsume Soseki (1867-1916) era uno scrittore di tutto rispetto che aveva anche molte fiabe e haiku pubblicati. Ecco un suo haiku:

Il corvo è volato via:
ondeggiando nel sole della sera,
un albero senza foglie.

Ecco tre esempi di haiku non famosi ma meritevoli comunque di attenzioni, scritti da Yosa Buson (1716-1784), un maestro e pittore haiku:

Un fiume estivo attraversato
– che piacere
con i sandali nelle mie mani!

Luce della luna
Si sposta verso ovest, le ombre dei fiori
procedono lentamente verso est.

Alla luce della luna,
Il colore e il profumo del glicine
Sembra lontano

Un haiku che mi piace molto di Basho e che non è ancora molto famoso nonostante sia un pezzo di grande valore secondo me è:

“Descrivi i fiori di pruno?
Meglio dei miei versi … bianchi
Farfalle senza parole ”

Un altro poco famoso ma bello (sempre di Basho) è:

“Per una bella ciotola
Cerchiamo di organizzare questi fiori …
Perché non c’è riso ”

Altri haiku anonimi (però del genere tanka) non famosi ma apprezzabili a mio parere sono:

“Ottantadue anni!”
Il dito ossuto dello straniero
spingendo la mia spalla.
Come posso capire
il significato dei suoi denti scoperti?

“Anche se sarò separato
da te, in una lontananza
infinita al di là delle nubi,
come potrei lasciarti
distante dal mio cuore?”

“Kagiri naki
kumoi no yoso ni
wakaru to mo
hito o kokoro ni
okurasamu ya wa.”

かぎりなき
雲井のよそに
わかるとも
人を心に
をくらさむやは

Anonimo

“Solo alla fine dell’anno,
quando la neve stende
la bianca coltre,
risalta agli occhi
il verde perenne del pino”

“Yuki furite
toshi no kurenuru
toki ni koso
tsuini momijinu
matsu mo miekere”

雪ふりて
年の暮れぬる
時にこそ
つひにもみぢぬ
松も見えけれ

Anonimo

 

Ovviamente puoi aggiungere anche tu degli haiku non famosi da leggere in questo elenco, basta solo lasciare un commento a questo articolo!

   

_______

More Like This


Categorie


letteratura giapponese

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it