Giudizi analitici a priori (Kant- Appunti – Filosofia)

Cosa sono i giudizi analitici a priori?


Si tratta di giudizi enunciati a priori, senza ricorrere all’esperienza: in essi il predicato non fa che spiegare ciò che è già implicitamente contenuto nel soggetto utilizzando il principio di non contraddizione.

Essi attraverso il predicato niente aggiungono al “concetto” ma separano analiticamente quest’ultimo nelle sue componenti parziali, già pensate ma confusamente.

Sono Universali e necessari perchè a priori ma infecondi perchè non aggiungono alcuna conoscenza.

( es: Per esempio: <<un triangolo ha 3 lati>>) è un giudizio analitico (il fatto di avere 3 lati è insito nella parola triangolo, quindi al sostantivo triangolo niente è stato aggiunto) ed è a priori, perché i tirangoli (perfetti) non esistono nel mondo, ma solo nella nostra mente.

Giudizi sintetici a posteriori >>>

Giudizi sintetici a priori >>>


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*