Germania: la reflazione di Hitler e il riarmo – riassunto

Economia nazista certificati di credito

La Germania applicò le polemiche deflazionistiche da tutti messe in opera, ma le applicò in un modo estremo: imposte aumentate, tassi d’interesse saliti di molto, e ciò provocò una disaffezione dei cittadini nei confronti della repubblica di Weimar. Per capire le difficoltà che dovevano affrontare i governanti tedeschi bisogna considerare i seguenti aspetti:

  1. Non essendoci un afflusso di capitali stranieri per il pagamento delle riparazioni, si doveva provvedere attraverso un avanzo della bilancia dei pagamenti, per ottenere il quale occorreva essere molto più restrittivi;
  2. Il collasso dell’economia tedesca poteva indurre al cancellamento, o alla sospensione delle riaprazioni (cosa che poi avvenne);
  3. Il marco non poteva essere svalutato a causa delle condizioni internazionali imposte alla Germania dalla pace di Versailles;
  4. Una svalutazione avrebbe aumentato il peso reale del debito;
  5. I salari erano inflessibili, a causa del potere dei sindacati, e avrebbero impedito alle politiche fiscali molta della loro efficacia;
  6. Non vi erano linee di politica economica alternative in Germania

Alle elezioni di fine 1932 il partito nazista ottenne un rilevante successo, che spianò la strada alla presa del potere da parte di Hitler (Gennaio 1933). Una volta al potere, Hitler non si dedicò subito al riarmo, ma operò per riavviare gli investimenti nel settore edilizio e del trasporto, restaurando la piena occupazione prima dell’inizio del riarmo. Questo  rafforzò il regime, attraverso l’aumento della spesa pubblica. Invece di aumentare semplicemente l’offerta di moneta, emise dei “certificati di credito” che potevano essere utilizzati in pagamento solo da banche e imprese. Il riarmo fu iniziato su larga scala nel 1936: lo scopo di Hitler era creare uno stock di armamenti che permettesse alla germania una guerra lampo. La decisione di Hitler di entrare in guerra prima del previsto non permise al riarmo di essere efficace. Oltre alla pianificazione,2 furono gli strumenti impiegati dai nazisti per mobilitare le risosrse per il riarmo: l’autarchia e lo sfruttamento economico dei paesi dell’Europa centro-meridionale.

Il nazismo usò l’arma economica per i suoi scopi militari, senza raggiungere né l’efficienza né la sincronia tra ritmi produttivi e operazioni militari, ma attivando comunque una macchina da guerra potente e tecnologicamente avanzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*