Familiale – traduzione in italiano – poesia Jacques Prévert

_______

Familiale (familiare) – testo e traduzione della poesia in italiano

La mère fait du tricot
La madre lavora a maglia
Le fils fait la guerre
il figlio fa la guerra
Elle trouve ça tout naturel la mère
la madre trova tutto questo naturale
Et le père qu’est-ce qu’il fait le père ?
E il padre cosa fa il padre?
Il fait des affaires
Fa gli affari
Sa femme fait du tricot
la moglie lavora a maglia
Son fils la guerre
suo figlio la guerra
Lui des affaires
lui gli affari
Il trouve ça tout naturel le père
Il padre trova tutto questo naturale
Et le fils et le fils
e il figlio e il figlio
Qu’est-ce qu’il trouve le fils ?
Cosa ne pensa il figlio?
Il ne trouve absolument rien le fils
Il figlio non ne pensa assolutamente niente
Le fils sa mère fait du tricot son père des affaires lui la guerre
il figlio sua madre fa la maglia suo padre gli affari lui la guerra
Quand il aura fini la guerre
quando avrà finito la guerra
Il fera des affaires avec son père
si occuperà degli affari come suo padre
La guerre continue la mère continue elle tricote
la guerra continua la madre continua a lavorare a maglia
Le père continue il fait des affaires
il padre continua a condurre gli affari
Le fils est tué il ne continue plus
il figlio è ucciso e non continua più
Le père et la mère vont au cimetière
il padre e la madre vanno al cimitero
Ils trouvent ça naturel le père et la mère
loro, padre e madre, lo trovano naturale
La vie continue la vie avec le tricot la guerre les affaires
la vita continua la vita con il lavoro a maglia e gli affari
Les affaires la guerre le tricot la guerre
gli affari la guerra il lavoro a maglia la guerra
Les affaires les affaires et les affaires
gli affari gli affari e gli affari
La vie avec le cimetière.
la vita con il cimietero.

<<< Leggi le altre poesie di Javques Prévert

Familiale-poesia-traduzione-prévert

Commento a Familiale :

Non è sempre dei governi la colpa di una guerra: tanto lo fa l’indifferenza.  

La poesia di Prévert “Familiale” viene è dal suo libroParole” ed è una delle poesie che ha scritto subito dopo la seconda guerra mondiale

Prévert cita qui con monotonia la situazione familiare durante la guerra, completamente integrata nella vita familiare di tutti i giorni, criticando la facile banalizzazione di quest’ultima.

La poesia è scritta in versi liberi, inoltre i verbi sono coniugati al presente; con questa sottile accortezza Prévert ci spiega che il  periodo della poesia è un presente universale.

Infine da qui sorge spontanea un’autocritica: crediamo di essere così diversi dai protagonisti della poesia? La guerra esiste anche oggi, è una realtà di tutti i giorni nel  ventunesimo secolo, eppure, come i protagonisti della poesia, continuiamo a banalizzarla.

La poesia infatti è al PRESENTE.

Dite quello che volete ma Prévert era un genio.

Jacques_Prevert-traduzione-in-italiano

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


letteratura

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it