EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE



Esercizio d’esempio sul calcolo del tasso di interesse in un ammortamento (matematica finanziaria)



L’azienda per cui siete consulenti finanziari ha ricevuto nella giornata di oggi un prestito di importo pari a 10000€, che di conseguenza dovrà essere restituito, tramite una rata da versare fra 3 anni pari a 9000 e una rata da versare fra 6 anni pari a 2800 euro. Vi giunge la richiesta di consulenza per trovare il tasso annuo d’interesse a cui rendere possibile l’ammortamento del debito.

Procediamo dunque alla soluzione dell’esercizio ponendo in atto la condizione di chiusura finanziaria o di equità, quindi la regola secondo cui sommando i valori attuali delle singole rate si debba eguagliare il capitale prestato totale.

In formule potremo scrivere:

Sostituendo alla formula i nostri dati del problema otteniamo:

10000 = 9000/[(1+i)^3] + 2800/[(1+i)^6]

Ponendo che sia x = (1+i)^-3 possiamo sostituire le incognite in questa maniera:

10000 = 9000 * [x] + 2800*[(x^2)]

Riscriviamo in maniera più pulita questa equazione di secondo grado:

10 = 9x + 2,8*(x^2)

2.8 x^2 + 9x – 10 = 0

Risolvendo questa semplice equazione di secondo grado otterremo

x = 0,873651

Da cui, sostituendo (1+i)^-3 con x otterremo:

(1+i)^-3 = 0,873651

a seguire:

1/(1+i)^3 = 0,873651

1= 0,873651*(1+i)^3

1,14462 = (1+i)^3

1,046053 = 1 + i

i = 0,046053

 


Approfondimenti consigliati:

More Like This


Categorie


Economia

Categorie





Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it