Elenco migliori mappe concettuali sul futurismo e schemi riassuntivi

Le mappe concettuali elencate in questo articolo riguardano il futurismo,  ovvero un movimento artistico che si ponette come avanguardia storica di matrice totalmente italiana. Il futurismo nasce ufficialmente nel 1909 con la pubblicazione del Manifesto (ad opera del poeta italiano Marinetti).

I principi fondamentali dei futuristi comprendevano un appassionato disgusto per le idee del passato, specialmente per le tradizioni politiche ed artistiche. Marinetti e gli altri sposarono l’amore per la velocità, la tecnologia (l’automobile, l’aereo, la città industriale…), perché rappresentavano il trionfo tecnologico dell’uomo sulla natura.

Nei quadri futuristici, la velocità si traduceva in linee di forza rette che davano l’idea della scia che correva a grande velocità; l’osservatore è chiamato a ricostruire l’immagine, anche se ancora del tutto non riconoscibile. In altri quadri, sopratutto di Balla, la sensazione dinamica era ricercata come moltiplicazione di immagini messe in sequenza tra loro. Così le innumerevoli gambe che compaiono su un suo quadro non appartengono a più persone ma sempre alla stessa bambina vista nell’atteggiamento di correre.

Ecco l’elenco delle mappe concettuali sul futurismo raccolte:

 

 

Riassumendo il futurismo ebbe origine in Italia nel 1909 da un gruppo di intellettuali e artisti guidati da Filippo Tommaso Marinetti che pubblicò sul quotidiano francese “Le Figaro” il “MANIFESTO DEL FUTURISMO“.

  • Il movimento del futurismo coinvolge tutte le espressioni artistiche; poesia, arti visive, musica, spettacolo, in un generale rinnovamento della cultura e della vita.
  • I futuristi annunciano il rinnovamento della cultura attraverso l’annullamento del passato e propongono persino la distruzione dei musei e delle loro opere accademiche, rifiutando la tradizione.
  • Ciò che vogliono è in realtà sopratutto scuotere la mentalità del loro tempo e il mondo dell’arte, troppo legato al passato.

Schema riassuntivo sul futurismo:

  • Il futurismo e le avanguardie di inizio novecento: radici e commistioni
  • Italiano: Filippo Tommaso Marinetti, il manifesto del futurismo e legami con altre avanguardie letterarie    Storia: contesto storico italiano e radici del futurismo
  • Francese: L’antitradition futuriste di Apollinaire
  • Storia dell’arte: la pittura in movimento del futurista Boccioni
  • Filosofia: il dinamismo presente ne “L’evoluzione creatrice di Bergson”
  • Fisica: le leggi della dinamica

Schema fasi storiche del futurismo:

  • Prima fase del futurismo (1909 – 1915): “Dinamismo Plastico” Pittura: Umberto Boccioni, Giacomo Balla. Scultura: Umberto Boccioni. Architettura: Sant’Elia.
  • Seconda Fase del futurismo (1915 – 1930) “Arte meccanica ed estetica” Pittura: Giacomo Balla, Enrico Prampolini.
  • Terza Fase (1920 – 1930) “aeropittura” Pittura: Tullio Crali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*