“Donne che urlano senza essere ascoltate” (Khalil Gibran)

_______________
____________________
____________________
 
 
 
 
 

DONNE  CHE  URLANO  SENZA  ESSERE  ASCOLTATE – Recensione e prezzo del libro

Khalil Gibran, a cura di Hafez Haidar; Imprimatur, 2016, pagg. 120

KHALIL GIBRAN è l’autore di questo volume ed è stato un poeta di fama mondiale, pittore e filosofo. Nato nel Libano settentrionale il 6 gennaio 1883 da una famiglia cristiano-maronita, sul finire dell’Ottocento emigrò negli Stati Uniti. Il 10 aprile 1931, a soli quarantotto anni, Gibran morì di cirrosi epatica al S. Vincent’s Hospital di New York. Le sue opere si diffusero ben oltre il suo Paese d’origine e la sua poesia fu tradotta in oltre venti lingue. In questo volume porta alla luce tante storie di donne che nel mondo orientale sono vittime di sopraffazioni e prepotenze. Donne ingannate dalla perfidia degli uomini, comprate e vendute al miglior offerente ed esposte come oggetti  di ornamento nei loro sontuosi palazzi. Gibran, in questo libro, racconta spesso episodi reali e riporta fatti in cui il genere femminile è vittima dei soprusi dei maschi forti e prepotenti. La storia di Marta racconta la tragica fine di una fanciulla orfana ed esiliata, caduta nel tranello di un cavaliere aristocratico che, dopo averle parlato con dolcezza dicendole che era splendida e che l’amava, la fece salire sul suo destriero e la condusse in una bellissima dimora. La sua amorevolezza però celava animaleschi desideri che saziò col suo corpo, dopodiché l’abbandonò al suo triste destino. Fu costretta a diventare una prostituta, un corpo in vendita agli amici del “gentiluomo” che, sapendo dove si trovava, andavano da lei per saziare i loro appetiti sessuali con il suo povero corpo. Quello di Marta è un fatto occorso all’autore stesso che la incontrò in una stanza fredda e buia distesa su un misero giaciglio e da lei apprese la sua storia. La sorte di Marta rispecchia quella di tante altre donne, costrette a vendere il proprio corpo per necessità e per sfamare i propri cari. Con questo volume, Gibran racconta storie di donne che urlano il loro dolore senza essere ascoltate, vuole restituire loro la dignità e sottrarle alla tirannia dell’uomo privo di cuore e di anima. Per lui “La donna è fonte di vita e sorgente d’amore, senza di lei il mondo è uno sconfinato e arido deserto”. Le donne hanno bisogno di essere ascoltate, prese in considerazione, essere capite e aiutate, non di essere considerate un solo oggetto di piacere, ma tutto ciò purtroppo rimane ancora prepotentemente attuale.

Maria Pera

 

Prezzo del libro “Donne che urlano senza essere ascoltate” di Khalil Gibran

   
_______

More Like This


Categorie


Recensioni

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it