Differenza fra traslazione e sostituzione nel diritto commerciale – appunti

diritto-amministrativo-quiz

Che cos’è la traslazione nel diritto commerciale e che cos’è la sostituzione nel diritto? Andiamo a differenziare le due cose nelle prossime righe.

La traslazione è un accordo tra privati grazie al quale il soggetto destinatario dell’impostazione tributaria delega l’onore ad un altro soggetto. La sostituzione invece è quando in forza di legge viene obbligato un soggetto al pagamento delle imposte in luogo d’altri.

La differenza fra i due, sintetizzando e riassumendo il concetto, sta ne fatto che nella traslazione c’è una volontà dell’obbligato mentre nella sostituzione è proprio un obbligo legale.

Il concessionario della riscossione

L’accollo è l’istituto che sulla base della volontà determina che l’adempimento dell’onere tributario sia in capo ad un terzo (e può avere solo rilievo esterno, cioè senza liberazione del debitore originario)

La traslazione indica la stessa struttura ma riguarda per lo più l’IVA dove il soggetto inciso non è il contribuente di diritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*