Accettazione dei cookie



Differenza fra costo variabile standard unitario e costo fisso standard unitario



Il costo variabile standard unitario è quel costo che si prevede verrà sostenuto al fine di produrre un’unità aggiuntiva di prodotto finito.

Il costo fisso standard unitario è quel costo tale per cui vi sia un valore derivato dal rapporto fra costi fissi totali che si prevede verranno sostenuti ed i livelli di attività che si prevede verranno realizzati.

Esempio di costo fisso standard unitario: se il costo fisso è di 80000 € questo va rapportato ai volumi di produzione (pari a 4000 unità); pertanto il costo fisso standard unitario è pari a 20€.


Hai trovato questa spiegazione breve sul costo variabile standard unitario e sul costo fisso standard unitario utile? Questo apputo è stato caricato da studenti come te! Pubblica anche tu degli appunti su Infonotizia.it, basta registrarsi e inviare un articolo in revisione oppure inviare via mailil materiale ad assistenza@infonotizia.it


Approfondimenti consigliati:

Vota questo articolo
[Voti: 0   Media: 0/5]

More Like This


Categorie


Economia Elettronica e tecnologia

Categorie





Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it