Accettazione dei cookie



“Di ben tutta la spalla egli soverchia” testo di Giosué Carducci



Il testo poetico “Di ben tutta la spalla egli soverchia” è un estratto da “Il parlamento” di Giosué Carducci.

Ecco il testo:

Di ben tutta la spalla egli soverchia
Gli accolti in piedi al console d’intorno.
Ne la gran possa della sua persona
Torreggia in mezzo al parlamento: ha in mano
La barbuta: la bruna capelliera
Il lato collo e l’ampie spalle inonda.
Batte il sol ne la chiara onesta faccia,
Ne le chiome e ne gli occhi risfavilla.
E la sua voce come tuon di maggio

Vota questo articolo
[Voti: 0   Media: 0/5]

More Like This


Categorie


letteratura italiana

Categorie





Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it