Deroghe al divieto di intese restrittive della libertà di concorrenza – appunti diritto commerciale

Diritto-commerciale-appunti

L’autorità può autorizzare, con proprio provvedimento, per un periodo limitato, intese o categorie di intese vietate ai sensi dell’articolo 2, che diano luogo a miglioramenti nelle condizioni di offerta sul mercato i quali abbiano effetti tali da comportare un sostanziale beneficio per i consumatori e che siano individuati anche tenendo conto della necessità di assicurare alle imprese la necessaria concorrenzialità sul piano internazionale e connessi in particolare con l’aumento della produzione, o con il miglioramento qualitativo della produzione stessa o della distribuzione ovvero con il progresso tecnico o tecnologico.

L”autorizzazione non può comunque consentire restrizioni non strettamente necessarie al raggiungiento delle finalità di cui al presente comma nè può consentire che risulti eliminata la concorrenza da una parte sostanziale del mercato.  Quindi è possibile che l’autorità garante della concorrenza del mercato conceda deroghe. La condizione principale sulla cui base l’AGCM può concedere deroghe è che le intese autorizzate non possono avere come effetto la totale eliminazione della concorrenza da una parte sostanziale del mercato. Fermo questo limite invalicabile, l’agcm può autorizzare intese se i consumatori ne traggono un sostanziale beneficio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*