Definizione di Banca – economia degli intermediari finanziari

Economia degli intermediari finanziari l'arbitraggio , hedger e speculatore deinizione cos'è

In tutti i sistemi economici sviluppati la banca ha storicamente svolto un ruolo cruciale del sistema economico.

Grazie alla nuova legge finanziaria del 1993 la banca è finalmente considerata impresa, non “istituzione” come avveniva in passato.

Perchè impresa? Perchè esercita in via esclusiva l’attività bancaria, ma soprattutto perchè segue come obbiettivo il profitto, che è anche misuratore della sua efficienza.

Le banche possono essere definite tali se, avendone i requisiti, vengono registrate nel registro nazionale.

La banca ha la caratteristica di effettuare contemporaneamente l’attività di risparmio e di concessione del prestito; accanto alla raccolta del risparmio e della concessione di prestito può esercitare qualsiasi altra attività finanziaria che non sia riserva di legge.

Pertanto diamo una definizione completa di banca:

La banca è un’impresa, costituita in forma di società di capitali, dedita professionalmente alla concessione del credito, principalmente con capitali attinti dal mercato a titolo di credito, grazie anche all’emissione di propri segni di debito accettati alla stessa stregua della moneta, che opera collegata in sistema con altre banche, e può accedere al credito di ultima istanza presso la banca centrale.”

 Parte successiva dell’articolo >>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*