Dati rilevanti sui veicoli elettrici e confronto con i veicoli a gas

_______

Spesso vediamo molte auto sportive sulla strada dal costo astronomico, tutti ne vanno pazzi, eppure dovremmo mostrare una certa preoccupazione per l’atmosfera. Infatti questo è il tempo in cui dobbiamo sentirci più responsabili: i veicoli elettrici sono i migliori da questo punto di vista.

Un veicolo elettrico è un mezzo di trasporto che utilizza l’elettricità come fonte di energia: tutti questi veicoli utilizzano una qualche forma di energia elettrica per alimentare un motore elettrico che fa muovere la vettura.

Ora, ci si potrebbe chiedere come un veicolo elettrico è diverso da un auto alimentata a gas. In sostanza, si ha un motore elettrico e 16-30 batterie invece di un serbatoio di gas.
Le batterie che la maggior parte dei veicoli elettrici usano sono in realtà lo stesso tipo di batterie che inizia l’alimentazione per le auto a gas: al piombo.

Dal momento che le batterie al piombo sono utilizzate in quasi tutte le auto alimentate a gas, sono molto economiche e facili da trovare, per questo ne fanno uso molti veicoli elettrici.
Purtroppo, le batterie al piombo sono grandi, pesanti, e non possono immagazzinare molta energia. Per questo motivo nuovi tipi di batterie si stanno sperimentando nei veicoli elettrici, come la nickel metal e agli ioni di litio, ma purtroppo, questi tipi di batterie sono molto più costosi e tendono di conseguenza ad aumentare il prezzo dei veicoli elettrici.

All’esterno, le automobili elettriche più appaiono esattamente come veicoli a gas naturale. Noterete che l’auto elettrica manca di un terminale di scarico e del serbatoio del gas, ma la struttura generale è fondamentalmente la stessa.
Una volta che si alza il cofano, la differenza diventa molto più sostanziale: invece di un motore enorme e tutte le cose che ci si aspetterebbe essere sotto il cofano, tutto quello che vedrete è un motore elettrico e il suo controllore. Il motore elettrico non ha bisogno di petrolio, non ha bisogno di messe a punto, e dato che non ci sono emissioni allo scarico, nessun controllo dello smog.



Tutto il resto in una macchina elettrica è fondamentalmente lo stesso come i veicoli alimentati a gas: trasmissione, freni, aria condizionata, airbag.
Come i veicoli alimentati a benzina, la maggior parte dei veicoli elettrici sono dotati di uno stereo AM / FM, cassette, aria condizionata (A / C), ABS, due airbag laterali e opzioni come i vetri oscurati, i portabicchieri, i lettori CD, gli antifurti , ecc.. uno svantaggio è che l’aria condizionata può diminuire l’autonomia del veicolo fino al 20%.

Gli altri dispositivi elettronici, comunque, di solito non costituiscono alcun cambiamento di rilievo nella gamma del veicolo.

Le prestazioni di un veicolo elettrico :
Le macchine elettriche possono essere guidate in modo molto simile a quello dei veicoli a benzina. La vettura è una struttura ben bilanciata, nella quale le batterie sono solitamente al centro del veicolo, dando una migliore capacità di gestione.

La maggior parte dei veicoli elettrici è in grado di eseguire fino prestazioni pari con veicoli a gas, pur non potendo ottenere la stessa velocità superiore.

L’affidabilità di un veicolo elettrico:



Molti veicoli elettrici sono stati personalizzati con caratteristiche speciali come pneumatici richiudibili e programmabili sistemi di tariffazione. Hanno dimostrato di non aver bisogno di costante manutenzione e di costi elevati, con batterie che possono durare fino a quattro anni o 40.000 miglia (a seconda del tipo di batterie in uso).

La sicurezza in un veicolo elettrico :

Per le caratteristiche di sicurezza, gli interruttori e le maglie dei fusibili sono installati in modo tale da prevedere esplosioni, incendi e scosse elettriche, anche se si tratta di un’esperienza altamente improbabile.
Negli incidenti stradali, i veicoli elettrici sono considerati resistenti agli urti molto meglio della maggior parte dei veicoli a benzina, specialmente in quanto le auto elettriche non possono esplodere.

Tuttavia, se l’accumulatore a piombo-acido avesse qualche rottura e se una persona entrasse in contatto con il fluido, l’acido potrebbe provocare danni gravi se non perfettamente diluito con acqua molto rapidamente.

Verità e le bugie nelle credenze comuni sulle auto elettriche:

– L’autonomia è superiore ai 100 chilometri? VERO
– Le risorse di litio sono insufficienti? FALSO
(Secondo uno studio americano il fabbisogno di litio nel 2050 sarà di 950.000 tonnellate, l’8% delle risorse attualmente conosciute.)
– Un’auto elettrica ha emissioni zero? VERO
– Le batterie sono simili a quelle dei telefonini? VERO
(L’unica differenza è lo stato del litio: solido per le auto e liquido per i cellulari.)

– Le batterie al litio e le auto elettriche possono esplodere? FALSO
– Hanno una forte tendenza al surriscaldamento e possono perdere affidabilità. Nient’altro.

– L’energia elettrica basterà per le future auto a pile? VERO

Se nel 2020, come previsto, dovessero circolare 14 milioni di vetture elettriche o ibride plug-in (ossia ricaricabili attraverso la presa di corrente) l’incremento della domanda di energia sarebbe inferiore all’1%.

– Dopo due anni le batterie sono da sostituire? FALSO
Un accumulatore al litio può funzionare per 2.000 cicli (numero di scariche complete). Un uso intensivo della vettura porterebbe ad una durata di cinque anni.

– Possono essere riutilizzate le batterie al litio? VERO
Sono riciclabili: recuperando il litio o sfruttandole come serbatoio di energia per applicazioni che richiedono minori capacità come le pale eoliche.

Le auto elettriche sono viste di buon occhio dagli italiani, un recente sondaggio realizzato da Swg per Federutility indica che il 61% degli italiani probabilmente acquisterebbe un’automobile elettrica. Un ulteriore 10% la comprerebbe di sicuro mentre il 25% probabilmente non lo farebbe e il 5% non ne vuole sapere.
Così, ad esempio, alla domanda “a quale condizione acquisterebbe più probabilmente un auto elettrica?” la risposta data da ben il 54% degli intervistati è stata: maggiore autonomia.

Vantaggi: non inquina, non dipende dal petrolio e quindi non hai problemi se la benzina aumenta di costo.

Semi-vantaggi metà-svantaggi: fa molto meno rumore che un auto a benzina, va meno veloce.

Svantaggi: per ricaricare la batteria ci vuole più tempo rispetto a fare un pieno con un auto a benzina.

Più velocità, meno inquinamento, zero rumore, ma, come tutti mezzi dotati di grande potenza, rappresentano anche potenziali pericoli: per esempio, in assenza del caratteristico rumore del motore, i pedoni potrebbero non accorgersi del nostro arrivo; oppure l’elevata velocità potrebbe portare ad un’eccessiva imprudenza, e potrebbe non essere eguagliata dai nostri riflessi o dalle condizioni dell’asfalto.

Anche se il mercato deve ancora crescere e le case automobilistiche ed i governi sono decisamente indietro, l’auto elettrica rappresenta senza dubbio il futuro per quanto riguarda la diminuzione dell’inquinamento atmosferico.

Altri dati qui

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


letteratura

Tag


1 Comment

Add a Comment

  1. Articolo davvero ben strutturato. È fondamentale spiegare con chiarezza di cosa si tratta e come funziona un veicolo elettrico. Nel nostra Paese la rivoluzione elettrica non è ancora arrivata del tutto, sfortunatamente. Certo, ci sono molte persone interessate all’acquisto di una vettura elettrica, ma vengono spesso frenate dal prezzo, ancora troppo elevato, e dalle scarsissime infrastrutture. Speriamo che anche l’Italia si adegui agli standard degli altri Stati dell’Unione Europea e che la mobilità sostenibile divenga sempre più parte della nostra cultura!

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it