Cuore, mio cuore, straziato da affanni (Poesia di Archiloco) – frammento 128 | letteratura greca

_______________

____________________
 
 
 
 
 

Cuore, mio cuore, travolto da angoscie immedicabili,

insorgi e opponiti verso chi ti è nemico, contrapponendo a loro il petto,

affrontando spavaldo i piani infidi degli oppositori;

non glorificarti a viso aperto se trionfi,

e non buttarti giù, non avvilirti dentro casa, se sconfitto,

ma godi delle cose felici e amareggiati per quelle malvage;

evitando l’eccesso, e impara le leggi che governano l’uomo.

   

_______

More Like This


Categorie


letteratura letteratura greca

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

 

Categorie






 

Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it