Cosa sono le azioni espropriative – appunti di diritto finanziario

diritto-amministrativo-quiz

Le azioni espropriative possono essere verso mobili e immobili e verso terzi. Per quanto riguarda i mobili l’amministrazione deve prima controllare che il bene mobile appartenga al soggetto debitore e poi porre il pegno sul bene e rifarsi sul ricavato. Per i beni immobili si pone l’ipoteca e tramite un ‘asta il bene sarà venduto e l’ente si rifarà sul prezzo. Per quanto riguarda i terzi invece l’ente deve riscontrare che il contribuente debitore abbia un credito con un terzo e in tal caso il terzo diventi debitore dell’ente per il principio di compensazione. Inoltre nel caso in cui il contribuente abbia agevolazioni fiscali queste saranno interrotte per 5 anni e date all’ente riscossore per l’estinzione del debito. Non possono essere poste le azioni espropriative sui sussidi e aiuti alimentari.

Ci sono poi:
fermo amministrativo-> riguarda i beni mobili registrati
Azione revocatoria ->per rendere nulli gli atti di alienazione di beni da parte del contribuente
Sequestro conservativo -> atto per bloccare i beni nel patrimonio del debitore

One thought on “Cosa sono le azioni espropriative – appunti di diritto finanziario”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*