“Contributo al pensiero” : recensione del libro di Mario Rodriguez Cobos (Silo)

_______

CONTRIBUTI AL PENSIERO
Silo, Multimage, 2017, pagg. 81

Puoi vedere il prezzo consigiato per l’acquisto del libro da Amazon qui sotto.

Silo è lo pseudonimo dello scrittore argentino Mario Rodriguez Cobos, ideologo del  movimento Nuovo Umanesimo. “Contributi al pensiero” é uno fra i numerosi suoi significativi input al movimento. In esso egli espone le idee cardine del suo pensare e le argomenta.

La lettura è impegnativa ma pregna di significati. Il testo è suddiviso in due parti. Nella prima tratta dei fenomeni prodotti dalla sensazione e cita psicologi e filosofi per spiegare il fenomeno del pensare e l’azione della volontà nel muovere la macchina umana. Parla di “coscienza della sensazione, coscienza della percezione e coscienza dell’immagine” definendo “la coscienza un modo globale di essere, di stare nel mondo e un comportamento globale di fronte ad esso”. Definisce il mondo quale “paesaggio” della coscienza e l’io il suo “sguardo”.

In forza di ciò asserisce che “ il corpo finisce per diventare una protesi dell’intenzionalità umana”. Conclude affermando che “se le immagini permettono di riconoscere ed agire, allora individui e popoli tenderanno a trasformare il mondo in modi diversi a seconda della struttura del loro paesaggio e delle loro necessità (o di ciò che considerino le loro necessità)”. Nella seconda parte, critica la Storia e la Storiografia le quali si limitano ad un “sapere cronologico sugli avvenimenti storici” per introdurre il concetto di Storiologia e si occupa  in particolare “della possibilità stessa del costruire storico coerente”.

Lo scrittore cita il pensiero di autorevoli filosofi. La sua intenzione è quella di far sorgere le domande necessarie alla comprensione fondamentale del fenomeno storico “dall’interno”. Egli enuncia concetti finalizzati alla comprensione della struttura temporospaziale della vita umana e la sua dinamica sociale delle generazioni per affermare che “una Storiologia coerente non può esistere se questi concetti non vengono colti”.

Conclude affermando che la comprensione di quale sia la costituzione strutturale della vita umana e del modo con cui la temporalità e la spazialità siano inerenti a tale costituzione può mettere in condizione di sapere come agire in futuro per “generare intenzionalmente una storia mondiale trasformando il mondo in pro-tesi della società umana”. Interrogarsi sulla condizione dell’uomo e del suo destino nell’attuale periodo di decadenza é attuale. Dalla lettura del libro si trae convinta e rinnovata fiducia nelle capacità e possibilità dell’uomo.

Recensione del libro “Contributi al pensiero” scritta da: Marina Zilio

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Recensioni

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it