Carme 26 (Catullo): traduzione del carme, testo latino, commento e analisi

_______________

____________________
 
 
 
 
 

In questa pagina trovi la traduzione in italiano del carme 26 di Catullo, assieme al testo latino, al commento e ad una breve analisi del carme.

Testo latino carme 26 di Catullo

Furi, villula vestra non ad Austri flatus opposita est
neque ad Favoni nec saevi Boreae aut Apheliotae,
verum ad milia quindecim et ducentos.
O ventum horribilem atque pestilentem.

Traduzione in italiano carme 26 di Catullo

Furio, la villetta vostra non è opposta ai soffi dell’Austro
né di Favonio né del crudele Borea o di Afeliota,
ma alla brezza di quindicimiladuecento sesterzi.
O vento spaventoso e pestilenziale!


Metro del carme 26: Endecasillabo falecio


Commento al carme 26 di Catullo

Furio è uno dei migliori amici di Catullo, assieme ad Aurelio, ed è citato nel carme 11, nel carme 16, nel carme 23.

Nella religione e nel mito dell’antica Grecia, gli Anemoi (detti in greco antico Ἄνεμοι, ossia “Venti”) erano divinità del vento a cui veniva attribuita per ognuna una direzione cardinale da cui provenivano i loro rispettivi venti (i classici venti della bussola classica), ed erano associati a varie stagioni e condizioni meteorologiche.

   

_______

More Like This


Categorie


letteratura latina

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it