Articolo 2615 bis – situazione patrimoniale – appunti diritto commerciale

Diritto-commerciale-appunti

Entro due mesi dalla chiusura dell’esercizio le persone che hanno la direzione del consorzio devono redigere una situazione patrimoniale, osservando le norme relative al bilancio di esercizio delle società per azioni, e devono depositarla presso l’ufficio delle imprese.
Si discute se tale situazione patrimoniale sia un vero e proprio bilancio, comprensivo di stato patrimoniale e di conto economico, o se si tratti di un conto dimostrativo della sola consistenza del fondo consortile (fondo patrimoniale).
Il problema è connesso con quello della natura imprenditoriale dell’attività consortile: poichè infatti lo svolgimento in comune di una o più fasi delle imprese consorziate integra l’esercizio di una attività d’impresa, l’obbligo di redigere il bilancio di esercizio deriva dalla norma generale dell’articolo 2217 del codice civile, e la portata dell’articolo 2615 bis si risolve nella imposizione dell’onere di pubblicazione del bilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*