Articolo 2424 del codice civile: il contenuto dello stato patrimoniale – spiegazione

Attivo e passivo stato patrimoniale spiegazione

Articolo 2424 del codice civile: il contenuto dello stato patrimoniale

Gli elementi patrimoniale destinati ad essere utilizzati durevolmente devono essere iscritti tra le immobilizzazioni.

Gli accantonamenti per rischi e oneri sono destinati soltanto a coprire perdite o debiti di natura determinata, di esistenza certa o probabile, dei quali però alla chiusura dell’eserizio sono indeterminati o l’ammontareo la data di sopravvenienza.

Nella voce relativa al TFR (trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato), il relativo importo deve essere calcolato secondo l’articolo 2120.

Le attività di compravendita con l’obbligo di retrocessione a termine devono essere iscritte nello stato patrimoniale del venditore.

Nella voce “ratei e risconti attivi”, devono essere iscritti iproventi di competenza dell’esercizio  esigibili in esercizi successivi, e i costi sostenuti entro la chiusura dell’esercizio di competenza degli esercizi successivi.

Nella voce “ratei e risconti passivi” invece devono essere iscritti i costi di competenza dell’esercizio esigibili in esercizi successivi e i proventi esigibili entro la chiusura dell’esercizio ma di competenza di esercizi successivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*