Animali e uomini: differenze nella comunicazione – appunti semiotica

semiotica-appunti

Animali e linguaggio umano: scopriamo assieme le principali differenze fra qulla che è la comunicazione fra animali comuni e quella che si svolge fra esseri umani con linguaggio umano e non animale.

Segnali di comunicazione e informazione: i segnali di comunicazione differiscono da quelli di informazione per l’intenzionalità. Ciò che differisce tra il liguaggio umano e animale è proprio l’intenzione che si ha nel trasmettere qualcosa.

Dislocazione: la comunicazione animale è sempre una funzione del movimento in cui avviene, del qui e ora. Non può essere utilizzata per riferirsi a momenti distanti nel tempo e nello spazio. Gli esseri umani possono farlo, e questa proprietà del linguaggio umano è detta dislocazione, è generalmente la convinzione che gli animali non possiedano questa proprietà-

Arbitrarietà: tra un forma liguistica e il suo significato non c’è nessuna connessione naturale la connessione è arbitraria. Questo aspetto del rapporto fra i segnali linguistici e oggetti del mondo si definisce arbitrarietà.

Produttività: gli esseri umani creano continuamente nuove espressioni e nuove frasi per descrivere nuve sistuazioni e oggetti. Questa proprietà del linguggio è detta produttività. Cioè il numero potenziale di enunciati è infinito per ogni lingua umana.
I sistemi di comunicazione delle altre specie sembra non avere questo tipo di flessibilità. Ciò che limita la comunicazione animale si può definire referenza fissa. Ogni segnale del sistema è fisso rispetto un oggetto a una sistazione particolare.

Trasmissione culturale: la lingua si acquisisce nell’ambito di una cultura dagli altri parlanti e non del patrimonio generico dei genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*