Analisi del mausoleo di Galla Placidia (Riassunto breve)

 

Il mausoleo di Galla Placida visto dall'esterno
Il mausoleo di Galla Placidia visto dall’esterno

Il Mausoleo di Galla Placidia risalente alla prima metà del V secolo, dopo il 425, si trova a Ravenna, poco distante dalla basilica di San Vitale.

Il piccolo edificio cruciforme noto come mausoleo di Galla Placidia, fu eretto nella seconda metà del V secolo. In origine la cappella del mausoleo di Galla Placida era probabilmente dedicata a San Lorenzo, santo molto venerato dalla famiglia imperiale dei Valentiniani e Teodosiani (è rappresentato nella lunetta sulla parete di fronte alla porta).

Pianta del mausoleo di Galla Placida analisi
Pianta del mausoleo di Galla Placida

Riassunto e analisi del mausoleo di Galla Placidia:

Analizziamo l’edificio del mausoleo di Galla Placidia, impostato su una pianta a croce latina, fu realizzato interamente in mattoni corti e larghi, in linea con una tecnica muraria che compare sovente nell’architettura dell’Italia settentrionale. Sul punto d’incrocio dei due bracci svetta la cupola, celata all’esterno da una piccola torre quadrangolare. L’interno è animato da un ricco apparato decorativo, composto dai rivestimenti in marmo delle pareti e dai mosaici soprastanti.  Nel centro emisferico della cupola, simbolo del paradiso, è raffigurata una croce latina dorata controrata da 570 stelle disposte in cerchi concentrici, il cui intenso scintillio illumina il blu intenso del fondo a somiglianza di un cielo notturno. In realzione alla simbologia espressa dalla croce, nei pennacchi della cupola sono raffigurate le quattro figure viventi dell’apocalisse: il leone, il vitello, l’uomo e l’aquila, anch’esse destinate ad esaltare la natura divina di Cristo. Sui quattro lati del tamburo ci sono quattro coppie di apostoli con la mano destra alzata, illuminati dalla croce escatologica. La coppia sul transetto di sinistra è quella dei principi degli apostoli, riconoscibili dagli attributi delle chiavi, che identificano S.Pietro, e del rotolo, elemento distintivo dell’iconografia di S.Paolo. Alle coppie di Apostoli s’intervallano motivi decorativi simboleggianti le anime degli uomini retti: le due colombe colte nell’atto di abbeverarsi, e le due poste ai lati di una fontana, alludono alla bellezza della vita eterna. Analogalmente nella nostra analisi del mausoleo di Galla Placidia dobbiamo considerate che nelle lunette del transetto, è raffigurata una coppia di cervi assetati che si avvicina ad una pozza d’acqua attraverso un graticcio di foglie d’acanto (la scena illustra il Salmo 42: come il cervo assetato è in cerca d’acqua, così la mia anima è alla ricerca di te, mio Dio).

 soffitto mausoleo di Galla Placida
Soffitto mausoleo di Galla Placida

Figure maschili in abiti dorati, raffiguranti con ogni probabilità i rimanenti quattro apostoli, campeggiano nelle lunette poste a conclusione dei bracci del transetto del mausoleo di Galla Placidia. Particolarmente degna di nota è la scena del martirio di San Lorenzo, in cui il santo, a differenza delle statuarie e immobili figure degli apostoli, esprime un marcato senso di dinamismo. Sul portale d’ingresso campeggia altersì la celebre lunetta contenente la raffigurazione del buon pastore, animata dalla giovane figura di Cristo circondato dal suo gregge.

Interno del mausoleo di Galla Placida
Interno del mausoleo di Galla Placidia

Il mausoleo di Galla Placidia rappresenta a buona ragione uno dei più straordinari monumenti paleocristiani che sia giunto ad oggi nella completezza della sua struttura e della decorazione. Una delle sue principali caratteristiche del mausoleo è da riconoscere nella duplice destinazione di mausoleo imperiale e di oratorio intitolato a San Lorenzo. D’altro canto, anche se non vi sono elementi concreti che descrivano con certezza la finalità della costruzione, molti motivi contraffortano l’ipotesi che essa sia stata originariamente concepita come mausoleo della famiglia imperiale: il cono di pino allasommità deltetto è un tipico simbolo funerario.

Per concludere l’analisi possiamo dire che l’atmosfera evanescente dei mosaici, le dimensioni ridotte delle finestre e nell’insieme, il tema conduttore dell’apparato decorativo, sono tutti elementi che ne lasciano a buona ragione supporre la destinazione sepolcrare del mausoleo di Galla Placidia.

Decorazione della volta del mausoleo di Galla Placida
Decorazione della volta del mausoleo di Galla Placidia
Lunetta raffigurante Cristo pastore nel mausoleo di Galla Placida
Lunetta raffigurante Cristo pastore nel mausoleo di Galla Placidia
Mausoleo Galla Placida luna San Lorenzo analisi
Mausoleo Galla Placidia luna San Lorenzo
 Lunetta dei cervi alla fonte al Mausoleo di Galla Placida

Lunetta dei cervi alla fonte al Mausoleo di Galla Placidia

Ecco un video per completare l’analisi del mausoleo di Galla Placidia:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*