Al di là dei confini dell'impero e le altre realtà politiche del continente euro-asiatico – riassunto storia medievale

_______
Raffigurazione dell'assedio finale  a Costantinopoli
Raffigurazione dell’assedio finale a Costantinopoli

<<< Torna all’elenco dei riassunti di storia medievale

<<< Riassunto precedente di storia medievale

Riassunto successivo di storia medievale >>>

Nel corso del tre-quattrocento l’impero andava configurandosi sempre più come uno stato identico
agli altri. Il regno di Tamerlano segnò la conclusione delle ondate di popoli invasori. La caduta di
Costantinopoli concluse l’esperienza dell’impero bizantino e aprì le porte dell’Europa all’islam. La
massa informe di stati che sembrava l’Europa nel corso del medioevo assunse via via sempre più
forma nell’avvicinarsi dell’età moderna. In scandinavia una volta esauritasi la fase delle scorrerie
normanne si erano formati i regni di Danimarca, Svezia e Norvegia dove il consolidamento del potere monarchico andava di pari passo con l’evangelizzazione operata dai missionari tedeschi.

Anche la società si evolveva prendendo come modello quella dell’Europa centrale. Con il proliferare degli scambi commerciali si giunse alla formazione di una aristocrazia mercantile. La Boemia si costituì al tempo di Ottone I come ducato sotto la sovranità del re di Germania. Nel 1085 i duchi ottennero il titolo di re e quando il trono passò ai conti di Lussemburgo, Praga conobbe un periodo di splendore. Sotto Carlo IV si assisté alla formazione del sentimento nazionale ceco. Questo sentimento si manifestò sotto forma di insofferenza nei confronti della presenza germanica ai vertici della chiesa e nelle attività produttive. I cavalieri teutonici si trasferirono in Europa quando la fine degli stati crociati era segnata, impegnandosi nell’evangelizzazione e colonizzazione dei territori oltre l’Elba. I membri dell’ordine teutonico si dividevano in quattro categorie

• i cavalieri provenienti dalla nobiltà
• i preti
• i serventi
• i confratelli

La cellula base era il convento, normalmente collocato in un castello. Il capitolo provinciale
prussiano si configurò subito come uno stato indipendente.

La loro opera colonizzatrice giunse fino all’Estonia. I metodi assai brutali nei confronti delle popolazioni assoggettate rese il loro dominio sempre più mal sopportato. La Polonia era nata dall’aggregazione di vari stati tra l’Oder e la Vistola
raggiungendo al tempo di Boleslao il prode, anche una discreta estensione territoriale. Alla fine
dell’XI secolo però la Polonia si divise nuovamente, la restaurazione regia venne riavviata agli inizi
del trecento con Casimiro il grande.

Con la conversione al cattolicesimo della Lituania si formò un grande stato politico lituano che infranse tra l’altro la potenza dei cavalieri teutonici. Il principato di mosca era nato come entità politica e dopo essersi ripreso dalla sconfitta dei tartari cercò di portare il suo predominio nella zona dell’alto volga.

Il modello religioso moscovita era legato a quello bizantino, per cui le cariche politiche erano molto vicino a quelle ecclesiastiche. Con tamerlano l’impero dell’orda d’oro portò a compimento le sue ultime campagne per l’espansione. I turchi impossibilitati ad espandersi verso est ripiegarono verso ovest conquistando gran parte della Turchia
e arrivando nel 1452 a conquistare Costantinopoli, ultima roccaforte caduta sotto Maometto II.

I turchi poterono così dilagare in Grecia e nei Balcani. Non essendo capaci di assorbire la cultura dei
popoli assoggettati gli stessi mantennero le proprie tradizioni e la propria cultura. Il potere politico e
religioso era concentrato nelle mani del sultano.

L’esercito turco si costituì come macchina bellica di eccezionale potenza.

Riassunto successivo di storia medievale >>>

<<< Torna all’elenco dei riassunti di storia medievale

<<< Riassunto precedente di storia medievale

Giannizzeri turchi
Giannizzeri turchi
   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Storia Storia medievale

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it